Flash

Cercare un futuro lontano da casa

Storie di minori non accompagnati

Giancarlo Rigon Giovanni Mengoli (prefazione di Gian Antonio Stella)

Centro aggregazione giovanile

Logo Doposcuola

Nel territorio cittadino del quartiere San Vitale noto come “Cirenaica” sono presenti numerosi nuclei familiari di origine straniera, i cui genitori hanno come principale preoccupazione l’impegno lavorativo, che generalmente assorbe buona parte della giornata. Molti dei loro figli, minori stranieri di seconda generazione nati in Italia o arrivati molto piccoli, finiscono per  trascorrere il proprio tempo libero in forma disaggregata e senza alcun orientamento, assumendo a volte comportamenti devianti.

Da alcuni anni è attiva, all’interno del Villaggio del Fanciullo, la presenza di alcuni educatori e volontari con funzione educativa e di sostegno alla crescita a favore anche di questi ragazzi, nell’ambito di un progetto denominato “I Cortili del Villaggio”.

A partire dalla primavera ed estate del 2006 gli educatori ed i volontari del Villaggio hanno infatti svolto un’azione di monitoraggio della situazione dei preadolescenti-adolescenti che quotidianamente si radunavano all’interno dell’area cortiliva privata del Villaggio del Fanciullo con il compito di facilitare la loro aggregazione, canalizzando positivamente fantasia e creatività. Da settembre 2008,  grazie ad un finanziamento della Fondazione del Monte, ed in continuità con il lavoro precedentemente svolto, il Villaggio del Fanciullo ha stabilito di far proseguire il lavoro educativo anche con la ripresa scolastica, con l’obiettivo aggiuntivo di supportare nel sostegno scolastico il gruppo dei preadolescenti. È stato così possibile garantire una presenza continuata per tre pomeriggi alla settimana, presenza che a partire dal mese di marzo 2009 si è estesa a tutti i pomeriggi feriali della settimana, grazie anche alla presenza di volontari in sevizio civile.

L’anno sociale 2009-2010 ha visto impegnati gli educatori ed i volontari, in continuità con l’anno precedente, tutti i pomeriggi feriali della settimana da settembre 2009 a luglio 2010.

Con la ripresa scolastica di quest’anno il progetto di aggregazione è stato ulteriormente arricchito dall’integrazione con i volontari della San Vincenzo De’ Paoli che hanno trasferito al Villaggio, integrandolo con il nostro, il progetto denominato “Granello di Senape”, precedentemente svolto nei locali della parrocchia di sant’Egidio, progetto di sostegno scolastico a favore di minori stranieri di seconda generazione e ai rispettivi familiari.

L’obiettivo complessivo del progetto è mettere a disposizione dei ragazzi (circa 50) un ambiente interno e spazi esterni capaci di accoglierli e contenerli. In questo modo pensiamo di favorire la loro socializzazione pomeridiana, offrendo anche un sostegno scolastico per i compiti pomeridiani per chi ne ha più bisogno ed evitando che il loro tempo libero degeneri in azioni devianti e trasgressive, agevolando di conseguenza il carico genitoriale delle famiglie.

Il Centro di aggregazione è aperto tutti i pomeriggi della settimana dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 e sono previste le seguenti iniziative:

Attività di ausilio allo svolgimento compiti scolastici

Attività sportive: calcio, pallavolo, pallacanestro… (organizzazione di tornei e partite tra i diversi gruppi di aggregazione spontanea)

– Tornei di bigliardino, ping pong, playstation
– Giochi di animazione di gruppo: preparazione e organizzazione di giochi di animazione di gruppo sia a livello puramente ludico sia a livello educativo che possano coinvolgere tutti i ragazzi presenti
– Laboratori manuali (creta, pittura, cucina)
– Laboratori teatrali

Alcuni pomeriggi alla settimana (lunedì –mercoledì – venerdì) sarà aperto anche uno sportello di ascolto per i familiari dei ragazzi immigrati con lo scopo di sostenerli nella mediazione con il contesto culturale italiano nel quale si trovano a vivere e per l’alfabetizzazione italiana  di base.